FIGHT COVID

Aggiornamento DPCM1 8 ottobre 2020

Poniamo massima attenzione agli sviluppi dell’emergenza ed i relativi provvedimenti presidenziali. Il nuovo DPCM 18 OTTOBRE  NON modifica le prescrizioni riguardanti le attività sportive all’aperto. Per tanto il PAINTBALL RIMANE CONSENTITO, e non annoverabile tra gli sport di contatto di cui al paragrafo G).

Dopo il gioco, se gradito, il ristorante e la club house potranno continuare ad erogare i propri serivizi di ristorazione sino alle ore 23.00. (Capienza max 6 ospiti per tavolo) .

Manteniamo alta la guardia e vi garantiamo LA MASSIMA ATTENZIONE AL RISPETTO DELLE PROCEDURE DI PROFILASSI!

Addendum DPCM 13 ottobre

In base al DPCM 13 OTTOBRE cap.6 par.F) il PAINTBALL è CONSENTITO, e non annoverabile tra gli sport di contatto di cui al paragrafo G).

Dopo il gioco, se gradito, il ristorante e la club house potranno continuare ad erogare i propri serivizi di ristorazione sino alle ore 24.00. Cosi come previsto al paragrafo ee).

Mantendo il principio della assoluta priorità alla salute pubblica e alla profilassi, cerchiamo di convivere con l’emergenza in massima sicurezza, secondo le procedure che elenchiamo di seguito.

Cari giocatori,

benvenuti al Paintbull!

Vi ringraziamo per aver scelto di passare il vostro tempo libero presso il nostro campo e ci teniamo ad informarvi che la direzione ha adottato tutti gli accorgimenti procedurali atti a garantire lo standard di sicurezza non solo per quello che riguarda i rischi del gioco ma, soprattutto per quello che riguarda l’emergenza COVID 19. Il Paintball è un’attività fantastica, praticata all’aperto che promuove l’attività fisica ed il gioco! Data la sua natura unica, il distanziamento sociale è garantito, questo limita praticamente qualsiasi rischio di contagio sociale. Inoltre le dimensioni del nostro centro (più di 100.000 mq) costituiscono un’ulteriore garanzia di sicurezza al distanziamento degli ospiti che saranno opportunamente scaglionati. Detto questo, a corredo del regolamento “Protocollo delle procedure COVID-19” abbiamo riepilogato di seguito gli accorgimenti messi in atto come ulteriore tutela di giocatori e staff.

  1. La supervisione del gioco ed il controllo delle regole di sicurezza è una prassi consolidata del paintball ed in particolare del nostra società sin dalla costituzione, l’incolumità dei giocatori è un imperativo categorico; per cui l’implementazione delle procedure di profilassi igienico sanitaria è facile e RIGOROSA.
  2. Tutti i nostri arbitri / staff hanno ricevuto informazioni complete e formazione specifica sulle precauzioni di base e il controllo delle infezioni per Covid-19 e contesti simili, comprese le procedure ministeriali approvate e obbligatorie;
    Tutti i nostri arbitri / staff indosseranno equipaggiamento protettivo / di sicurezza: maschera e / o schermo facciale e guanti;
  3. A tutti i nostri arbitri / staff viene controllata la temperatura (che deve risultare minore di 37,5°) ad ogni ingresso tramite termoscan a infrarossi;
    A tutti i nostri ospiti viene controllata la temperatura (che deve risultare minore di 37,5°) ad ogni ingresso tramite termoscan a infrarossi;
    I disinfettanti con alcool al 70% sono ampiamente disponibili in tutte le aree e punti di accesso;
  4. Tutti i giocatori dovranno presentarsi muniti di mascherina , che dovrà essere sempre indossata anche durante il gioco ( sotto la maschera da paintball).
  5. Tutti i giocatori, prima di arrivare, avranno letto e sottoscritto il nostro regolamento ed in in particolare il Regolamento Straordinario COVID-19 e AUTOCERTIFICAZIONE dello stato di salute.
  6. L’occupazione massima consentita è preimpostata e sarà monitorata attivamente per evitare che le persone si riuniscano contro le regole ufficiali di distanziamento sociale dei decreti ministeriali.
  7. Ad ogni utilizzo, tutti gli attrezzi tessili vengono sanificati con lavaggio a 60 ° C con additivo disinfettante, asciugati in asciugatrice ed esposti al sole prima di essere riposti e conservati in container/autoclave ad umidità controllata dove vengono ulteriormente trattati (sterilizzati) con ozono prima di essere impacchettati e riposti in pacchetto sigillato, pronti per un nuovo utilizzo.
  8. Ad ogni utilizzo, le maschere vengono immerse in una prima vasca per la detersione dei residui di gioco ed organici con detergente sgrassante e vapore, un volta pulite vengono immerse in una seconda vasca in soluzione di candeggina al 5% (0,1% cloro attivo) e messe ad asciugare in forno ad aria calda a 70° ad umidità controllata, la procedura viene completata da trattamento in autoclave (sterilizzazione) con ozono prima della sigillatura in busta di plastica per un nuovo utilizzo.
  9. Ogni giocatore utilizzerà lo stesso equipaggiamento durante l’intera attività. Tutti gli attrezzi saranno resi disponibili adeguatamente sterilizzati (come da procedura descritta nei punti precedenti) e numerati per evitare qualsiasi cambio accidentale degli attrezzi;
  10. L’accettazione degli ospiti viene organizzata per scaglioni, l’area di accoglienza è allestita con tavoli d’appoggio dove gli ospiti potranno sostare ad opportuna distanza dai propri compagni e dagli altri avventori. Dopo ogni passaggio, i nostri operatori disonfettano le superifici di contatto (Tavoli e bancone).
  11. L’accesso ai campi e le fasi di ricarica dei marcatori avverrano nel rispetto del distanziamento (1 giocatore alla volta attraverso i corridoi predisposti, oppure sotto le reti, laddove possibile).
  12. A fine gioco tutte le attrezzature vengono riposte dai giocatori in maniera differenziata in appositi contenitori pronti per un nuovo ciclo di sterilizzazione.
    Tutte le superfici e gli spazi in cui i giocatori potrebbero essere entrati in contatto vengono disinfettate ripetutamente più volte al giorno tramite nebulizzatori a cloro attivo.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *